CHAT

Fobie e Paure dei Cani

La semplice paura di un rumore improvviso o un oggetto di grandi dimensioni è normalissimo in qualsiasi cane, soprattutto nei cuccioli c’è un periodo sensibile in cui mostrano paura nei confronti di molte cose e coincide verso i 5 mesi.
Nel periodo dai 2 ai 4 mesi invece vi è una centra incoscienza da cuccioli che li spinge ad affrontare qualsiasi cosa e pure pericoli senza rendersene conto.

Quando diventa fobia

Con l’adolescenza invece alcune paure gestite erratamente possono sfociare in fobie.
Il cane ad esempio scappa all’avvicinarsi di un’ auto, trema e fa pipì durante i fuochi di artificio, sbava in macchina, mostra aggressività se avvicinato da una persona, ecc.
Si definisce fobia quando l’azione scatenante la manifestazione oltre ad essere immotivatamente fonte di disturbo, è pure cronicizzata, cioè il cane non riesce ad abituarsi a quello stimolo.

Quali sono e perché

Innanzitutto bisogna distinguere se la fobie si è manifestata per:

  • una errata gestione, involontariamente si consola il cane se manifesta delle paure
  • un fattore genetico, la madre o il padre hanno la stessa fobia
  • un trauma subito a una qualsiasi età

Ancora c’è da distinguere se il cane mostra atteggiamenti di

  • fuga,
  • di frezze
  • di mordacità

per “risolvere” la situazione che genera la paura.

Cosa posso fare se il mio cane mostra fobie

Il centro di recupero comportamentale Ormazen gestito da Fabrizio Zerbo, si mostra particolarmente preparato per queste situazioni che purtroppo diventano frequenti soprattutto per i cani randagi o meticci adottati dalla strada.
Il randagismo è una grave realtà in tutta la Sicilia.
Dopo un’ attenta valutazione del caso si sceglierà il percorso più idoneo per quel soggetto.
Un ruolo fondamentale lo svolgerà il proprietario che quotidianamente dovrà aiutare e sostenere il proprio cane per superare qualsiasi problema.

disturbi comportamentali recuperi comportamentali